HOME-FILM » (Download del 2013), (Drammatico del 2013), (Drammatico Download del 2013), (Drammatico Download), (Drammatico Streaming del 2013), (Drammatico Streaming), (Drammatico VK), (I Aggiornato), (I del 2013), (Streaming del 2013), (VK del 2013), (VK), -Download, -Streaming, 2013, Australia, Drammatico Aggiornato, Usa » Il grande Gatsby (2013)

Attenzione! L'INDIRIZZO UFFICIALE E' CINEBLOG01.TV (L'originale)

 

Il grande Gatsby (2013)


18 maggio 2013

DRAMMATICO – DURATA 141′ – USA, AUSTRALIA                                

Nella primavera del 1922, l’aspirante scrittore Nick Carraway lascia il Midwest per trasferirsi in una New York dominata dal mondo del jazz e da un allentamento delle rigide norme morali. Inseguendo il suo grande sogno americano, Nick entra in contatto con il mondo del plurimilionario Jay Gatsby, un tempo amante di sua cugina Daisy, andata poi in moglie al nobile e donnaiolo Tom Buchanan…
+Info »

 

Streaming (AC3.BDRip):
Videopremium
Firedrive: 1° Tempo2° Tempo
Nowvideo: 1° Tempo2° Tempo
Speedvideo: 1° Tempo2° Tempo
Videopremium: 1° Tempo2° Tempo
(MD.BDRip):
Nowvideo
Videopremium: 1° Tempo2° Tempo
Download (AC3.BDRip):
Nowdownload: 1° Tempo2° Tempo
Rapidgator: 1° Tempo2° Tempo
Uploadinc: 1° Tempo2° Tempo
Ddlstorage: Parte 1Parte 2Parte 3
Easybytez: Parte 1Parte 2Parte 3
Nowdownload: Parte 1Parte 2Parte 3
Rapidgator: Parte 1Parte 2Parte 3
(MD.BDRip):
Nowdownload
Guarda il Film Completo:

 

Guarda il Trailer:

   
 
  • lupo0980

    Film stupendo!!!

    va visto al cinema in 3D!!!

  • Uno Qualunque

    Parto con un pregiudizio (positivo) verso DiCaprio e so che la pellicola mi piace, tuttavia ho amato la trasposizione caratteriale dei protagonisti e ridonda, oltre alla sfavillante fotografia sugli eccessi di Gatsby, la verità dell’amore così profondo e allo stesso tempo così superficiale altrove.
    Vorrei scrivere qualche centinaio di parole in più, per descrivere il perché del mio reale apprezzamento verso questo film, ma so già che sarebbe solamente un giro di giostra, per taluni, e non avrei molti riscontri…
    Ottimo.

    • Uno Qualunque

      Dei voti contrari mi interessa veramente poco, Gabrigabra; quando non c’è il riscontro intelligente, per me restano pollici versi di bambini capricciosi.

  • Harry Haller

    penso sia un film mediocre…

    mediocre la regia in quanto a originalità

    mediocre la fotografia sempre per lo stesso motivo

    mediocri i fondali digitali

    mediocre la scelta di usare musiche moderne (e che musiche! hip hop e r’n'b pretenziosi)

    l’unica cosa che si salva è la storia (non la sceneggiatura, ma la storia).

    di caprio e maguire spero vengano pagati il dovuto perchè sono riusciti a tenere in piedi questo baraccone…

    • lupetto1974

      condivido in pieno quello che dici visto al cinema oggi ad inizio secondo tempo mi sono addormentato….

      • Ale Rastafari

        mediocre la fotografia ci può stare
        medicre la scenografia ci può anche stare

        mediocre la regia….ma ci può stare anche questo

        …..MA……mediocre le musiche moderne????
        tu credi???
        la chiave del film è proprio quella!!!
        misà che non hai guardato/ascoltato/capito bene sto film
        ad ogni modo tutto puoi dire tranne che le musiche siano mediocri
        LANA DEL RAY – young and beautiful
        solo questa canzone da sola ti mette a sedere!!!

        • lupetto1974

          lana del rey va bene x le teenager innamorate di di caprio… tutto fumo e poco arrosto… come cantante x me si salva giusto blue jeans

  • skategang

    Il film gode di una trama a dir poco spettacolare,
    non stravolge affatto ciò che c’è scritto nel romanzo di Fitzgerald,
    anzi aiuta lo spettatore a immedesimarsi nel personaggio di Nick Carraway (narratore).

    Ho molto apprezzato l’utilizzo di canzoni moderne in contrasto con l’epoca in cui è ambientato il film.

    Fotografia eccelsa e rigogliosa che rapisce lo spettatore in un turbinio di colori e di eccessi.

    Io all’inizio ero scettico di andarlo a vedere in 3D, data la tipologia di film,invece è stata davvero una scelta azzeccata, poichè il film attraverso l’uso di questa tecnologia riesce meglio nell’intento di catturare l’attenzione dello spettatore,non lasciandolo mai annoiare!!

  • annalisa baires

    a me il film non è dispiaciuto per niente, partivo prevenuta avendo amato il romanzo di fitzgerald e trovo che questa trasposizione sia decisamente più profonda di quella specie di fotoromanzo che è stato il gatsby del 74 con robert redford. non sono poi un’esperta di fotografia e dettagli tecnici, ma quanto a fedeltà alla storia originale e alle tematiche ci siamo, forse manca la dovuta enfasi alla solitudine del protagonista, soprattutto nella parte finale.. però nel complesso una bella trasposizione

  • http://www.facebook.com/Gattarossa1 Gatta Rossa

    Ma povero Di Caprio…gli fanno rifare un film recitato in modo sublime dal grande Redford quando era all’apice sia della sua bravura che della sua bellezza….non c’è storia.
    Non c’è paragone.

    • Likebrit

      mmmm 1,75 per me è basso…;) cmq dire bruttarello a di caprio ce ne vuole…se vedi i vecchi film rimani incantata;)

  • http://www.facebook.com/simone.papace Simone Papace

    A me non è dispiaciuto per niente, e trovo anche che l’azzardo del contraltare tra musiche moderne/dell’epoca sia riuscito abbastanza; tra l’altro, credo sia stato fatto anche x rinfrescare un po’ una prosa inevitabilmente datata ed evitare un prodotto finito altrimenti troppo “un cosplay” della precedente versione del ’74, dato che anche in questa versione si è scelto di rimanere molto fedeli al romanzo, così come in quella precedente (cmq più “buonista” e di maniera) … Poi sinceramente non capisco come si possa criticarne la fotografia e gli sfondi digitali, come letto in un commento precedente, dopo averne visto una copia piratata da una cam al cinema: l’originale è molto patinata, proprio per rendere fedeltà all’epoca in cui è ambientato il film (ed il romanzo), e secondo me è la cosa migliore di questa pellicola!

    • Harry Haller

      io infatti l’ho visto al cinema…come ho visto al cinema anche “No – i giorni dell’arcobaleno” e quello si che aveva una fotografia e una PP da oscar…
      questo grande gatsby invece è stato una specie di moulin rouge…per non parlare dei movimenti di macchina a soggettiva d’uccello che andavano a fare delle panoramiche delle varie location aperte costruite, appunto, con sfondi digitali: copiate pari pari da Hugo Cabret…

      • http://www.facebook.com/simone.papace Simone Papace

        Su “No – i giorni dell’arcobaleno” siamo daccordo riguardo all’ottima fotografia, ma non sono due cose granchè paragonabili, perchè nel Grande Gatsby è associata ad un contesto ed una scelta narrativa diversa, ovvero appunto quella di conferire un’aria patinata propria degli anni ’50, come dimostra il carattere usato per le scritte, a partire dal titolo stesso, mentre nel film di Larràin è più “in presa diretta”, per recapitare lo spettatore all’interno del contesto. E’ un po’ come un romanzo la cui storia è raccontata in prima od in terza persona, sono due scelte diverse.

        Tieni anche conto della scelta opzionale del primo di farsi guardare anche in 3D, conta pure quello.

        • Harry Haller

          veramente il grande gatsby è ambientato negli anni ’20…

          ma al di là di questo luhrmann secondo me ha voluto fare il figo riproponendo un’atmosfera irreale a là Sucker Punch ma così facendo ha snaturato totalmente il romanzo americano per eccellenza: il libro parla di una storia molto più amara mentre il film è un lungo videoclip…

          • http://www.facebook.com/simone.papace Simone Papace

            si, scusa, volevo dire ’20 e mi è uscito ’50, xchè mentre scrivevo pensavo che effettivamente le scritte erano più da anni ’50 (il color oro usato un po’ dappertutto, x “dirigere” l’ottimismo degli americani x la ripresa post-guerra) e quindi forse nemmeno azzecatissime, anche se il concetto rimane immutato… sulla faccenda invece del lungo videoclip possiamo pure essere d’accordo, ma non userei questa osservazione necessariamente con un’accezione negativa…

  • Sara Bani

    Il film è piuttosto noioso, attori diretti un po’ … non so, hanno sempre tutti quell’espressione del tipo “Dove mi trovo?” … ma in fondo non è male…l’unico appunto reale che mi sentirei di fare è: c’era davvero bisogno di una colonna sonora così inappropriata?
    Sembra di mangiare mortadella col cappuccino, tanto per rendere l’idea.

  • ester

    immagino che chi ha commentato l’abbia fatto dopo averlo visto al cinema, perchè è impossibile dare un giudizio ed è una rovina per gli occhi guardare una riproduzione così pessima! è un’ottima ragione per godersi questa pellicola al cinema! La curiosità ha prevalso e ho “visto” questo film, più che altro l’ho ascoltato. Non credo sia utile paragonare il Gatsby sceneggiato da Coppola con Mia Farrow e l’affascinante Redford con questo remake, in fondo è come cercare di scegliere tra Romeo e Giulietta di Zeffirelli e Romeo + Giulietta di Baz Luhrmann ( che ha lavorato per questo film). Concludo dicendo che il film va “visto” come si deve per goderne appieno! Grazie ugualmente Cineblog, per aver soddisfatto la nostra curiosità e per avere nell’archivio anche l’altro Gatsby, che sono sicura molti andranno a rivedere.

    • annalisa baires

      il mio paragone riguardava le trasposizioni di un romanzo unico, questo è l’unico termine di paragone tra i due film. E in questa chiave posso dire che la lettura di Luhrmann a mio avviso è molto più profonda e tragica.Per il resto ho già specificato che non sono una esperta di tecnicismi, il mio giudizio è puro gusto e passione per i romanzi di fitzgerald

  • http://www.facebook.com/massimo.brunowski Massimo Bruno

    Storia stupenda..forse la piu’ bella della letteratura americana..film carino…unica pecca le canzoni che fanno da colonna sonora…

  • rosanna

    Ricordiamoci il capolavoro fatto nel 1974 dove l’attore protagonista era ed è un grande Attore Robert Redford

  • Gigidale

    a me è piaciuto

  • Riccardo

    Un enorme grazie a Cineblog !!!! Complimenti,bel colpo e bellissimo film ! Di Caprio mi è sempre stato antipatico, ma è un grande attore.

  • behemoth

    Deludente

  • Marco Cavaliere

    Chissà perchè un capolavoro come il libro di Fitzgerald è stato sempre trasposto sullo schermo da registi di mestiere, ma non da veri autori: Nugent, Jack Clayton. Se volete conoscere davvero questo Noodles faraonico, meglio leggere lo splendido libro.

  • Marco Cavaliere

    Chiedo scusa agli entusiasti, ma Fitzgerald non è Moulin Rouge! E’ come far dirigere i Karamazov ad Anthony Minghella!!!

  • emilio

    A me non è dispiaciuto per niente

  • Kayleen Ginevra Fae

    Sarò una dei pochi, ma a me sto film non è piaciuto. Non è piaciuto nel complesso anche se attori, scenografia e fotografia sono incredibili. Reputo che la trasposizione sia troppo scenica e con un ritmo alterato per l’argomento. Avessero fatto la stessa cosa in un’ambientazione cyberpunk e non anni 20′ falsati sarebbe stato geniale, ma così è una via di mezzo che non ha senso e le musiche usate mi danno la conferma. Resta tuttavia un film che merita il grande schermo.

  • aldebaran

    senza dubbio la versione con Redford è da preferire, sotto ogni punto di vista , a ….cominciare dal cast .

  • Johnny il Materassino

    Ho ascoltato tanti bugiardi e fantasiosi… Niente a confronto con il Grande Gatsby, ma lui sparava cazzate per uno scopo! Comunque il film, lo dovevano chiamare: Il Grande Sonnifero… E non sto a divulgarmi, con riferimenti tecnici tipo fotografia, montaggio, ecc… Non è il mio campo, però il film sarà difficile che lo riguarderò un altra volta….

  • mariano

    spettacolare!!!

    voto film : 8

    voto audio :8

    voto video 7

    ottimo lavoro ragazzi!mariano

  • http://www.facebook.com/francesco.fois.33 Francesco Fois

    Ho iniziato a vederlo…film bello…xo`mi sono addormentato…colpa mia!!

  • Iena Plinsken

    Sebbene il film punti molto sull’impatto visivo, nonostante l’afflato corale nelle interpretazioni dei personaggi e tralasciando le musiche volutamente anacronistiche, non se ne esce del tutto convinti.
    Certo è un Kolossal (per cast e scenografie faraonici), ma l’impostazione dualistica (in prima e terza persona) porta ad uno sfaldamento emozionale che avrebbe potuto farci gridare al capolavoro.

    Voto: 8
    Video: 5
    Audio: 6

  • http://www.facebook.com/nicolo.cappellini.5 Nicolò Cappellini

    voto 5.5

  • renato

    Leonardo di Caprio non si discute……il film? noioso…con trama ridicola!

    • http://www.facebook.com/anacardo.fobia Anacardo Fobia

      “il film? … trama ridicola!”

      MA ROTFL!..

      ..del resto e’ all’incirca quello che ho pensato io dopo aver visto “I Dieci Comandamenti”.. Charlton Heston non si discute, ma la trama.. beh.. RIDICOLA! :-)

  • babyswan

    il film è coinvolgente ….. una gioia per gli occhi….bellissima e bravissima la Mulligan….e Di Caprio…bè un grande come sempre….spero vivamente che i commenti siano tutti di gente che l’ha visto al cinema….perchè sinceramente giudicare e criticare un film vedendolo su una scatoletta quale il pc, e in una pessima qualità non è per nulla corretto!!!ma andate al cinemaaaaaa!!!!!!!!

  • http://www.facebook.com/GabFazzi Gabriele Fazzina

    Di caprio è McGuire sono l’unica cosa si salva di questo film, pessimo. La storia è interessante e ti incuriosisce, ma io devo dirvi che l’ho visto al cinema in 3d e ad un certo punto mi sono addormentato, per poi risvegliarmi dopo aver udito lo sparo in piscina.. non lo consiglio.

  • lario7

    a furia di guardare film inutili la gente non si rende conto che questo è davvero un capolavoro, e tra l altro, a mio giudizio, è l unico film di cui la sceneggiatura sia uguale al libro, a parte il narratore che nel film è dall analista mentre nell libro narra e basta. di caprio non l ho mai sofferto, lo salvo unicamente in the departed, ma non perchè sia un cattivo attore è che le parti che gli danno non sono delle migliori, è il classico figo che mettono li a far niente ma in questo film mi è piaciuto parecchio. regia magistrale è un orgasmo per gl occhi, mille colori suoni a 360 gradi, attori ben preparati dove nessuno sovrappone l altro e l idea della musica contemporanea negl anni 20 è una genialata, poi chiaramente può non piacere, ma a me ricorda le scene di musica classica in arancia meccanica. voto 10 sotto ogni aspetto

  • Alberto Murtas

    film è storia meravigliosa DI Caprio bravissimo…..finalmente un spayder man senza maschera anche lui bravo…..voto10 grazie cine blog

  • MARA MAIONCHI

    …., fotografia bene, scenografia buona, attori belli, regia piacevole.. MA MI DISPIACE PER ME è NO! Una riproposta per un pubblico mirato a pannocchie scoppiettanti e cocacola.ahahahah due maroni! tie!

  • cinesintetico

    Capolavoro, a parte le musiche incongruenti x gli anni 20
    Da vedere. Voto 8.5 video 5 audio 6

  • PulpIlSognatore

    Questo grande Gatsby doveva essere come il trailer qui sopra, carico di emozioni nei dialoghi, nella solitudine del personaggio alla ricerca della morbosa speranza e della voglia di emergere, nell’empirico significato dato ad ogni gesto e sguardo, mentre invece come il trailer sparato negli uci cinemas è stato per lo più un chiassoso videoclip Hip pop.
    Ho amato la pellico, i dialoghi, la fotografia la voglia di provare a trasmettere! (provare perché l’emozione arriva a tratti) . Chi ha amato il libro, il personaggio di Gatsby nelle sue sfaccettature di luce e ombra, rimarrà leggermente deluso dalla potenza emotiva presente nel film che viene esaltata soltanto in alcune scene mentre dovrebbe essere trasposta sempre.
    Nel complesso consigliato, secondo me una delle migliori trasposizioni per trama (che viene tutto sommato svelata anche troppo morbosamente in alcuni tratti dove se fosse stato lasciato più respiro al mistero di certi personaggi avrebbe reso di più) e dialoghi.
    Chi si è addormentato o non ha apprezzato al 99% non ha mai letto il libro.
    DiCaprio si conferma un attore di livello, TmG forse enfatizza un esagerata ingenuità ma convince ugualmente!

    7++

  • disqus_1f76UO0STQ

    visto tre giorni fa al cinema, che dire, è un film che sicuramente fa discutere, non è perfetto ha qualche lacuna qua e là, ma la cosa più importante è che riesce a farti emozionare, cosa non facile nel cinema odierno.. baz riesce nel suo intento ti trasporta nel suo mondo vorticoso visionario e riesce a toccare le corde giusto per ricordarti una cosa, che ogni tanto ci dimentichiamo, il cinema ha lo scopo principale di farti sogna.. e questo film ci riesce in pieno!!!

  • Rolling

    Visto al cinema ed è proprio ammirabile.

    Ovviamente consigliato,è un grande classico riprodotto davvero bene ai giorni d’oggi e con le qualità tecniche della modernità, senza nulla togliere alla vecchia edizione.

  • sasi&dora

    grande DI CAPRIO film da vedere .

  • sasi&dora

    grande Di Caprio .film da vedere.

  • cmok

    I costumi sono bellissimi come la storia, decisamente inadeguata la scelta della musica.

  • Iokanaan

    Francis a Scott: – “Credo che il mio romanzo sia forse il più bel romanzo americano mai scritto… Sono un branco di porci. Tu da solo vali più di tutti loro messi insieme.” -

    Questi film scoraggiano qualunque scrittore, solo lo sfiorasse in testa il dubbio invadente che qualcuno un domani possa trarre un film da quello che ha scritto. Magari Luhrmann. Magari Zeffirelli. Mettetevi nei panni di Cristo.
    Di Fitzgerald, in questo film, non c’è niente. Le parole scritte, che compaiono sullo schermo, che addirittura nevicano… Che rumore fa il Gatsby di Luhrmann quando si accende lo schermo? *Flop*
    Luhrmann somiglia a quegli uomini a cui viene suggerita un idea, a cui brillano gli occhi, e gridano “Mi è venuta una Grande Idea!” mentre tra il silenzio generale gente butta giù il bicchiere d un fiato, e senza perder tempo. E se credete d’ammazzare il tempo ricordate che è il tempo ad ammazzarvi. Avete due ore in meno di vita… due ore e un secondo… due ore e due secondi… Quest’uomo, Lourdes- Luhrmann, ha sfogliato il libro, mentre le pagine scandalizzate
    gli si sbiancavano in faccia, abbagliandolo. Se il genio ti sputa in testa, da notevole altezza, lavati la faccia e metti caffè nella tua moka. Potresti aver sbagliato la tua vita.

    • http://www.facebook.com/anacardo.fobia Anacardo Fobia

      “Francis a Scott” ..beh, forse “Francis a Max”, perche’ altrimenti l’impressione che se ne ricava e’ che Fitzgerald, insieme alle altre “idiosincra-bizzarrie”, avesse anche l’abitudine di intrattenere corrispondenza con se stesso allo scopo di lodare ed incensare la propria Opera (invece che, in questo caso. con il proprio amico – barra – editore William Maxwell Perkins.. ;-)

      • Iokanaan

        No, no: F. a Scott

        • http://www.facebook.com/anacardo.fobia Anacardo Fobia

          Ok, ora forse ho capito. Pensando fosse un refuso li’ per li’ non avevo colto il rumore di chi si sta girando nella propria tomba..

  • Ale Rastafari

    come x ogni film c’è chi critica negativamente…chi si aspettava “il filmone” (ormai fenomeno diffuso al giorno d’oggi dagli amanti del cinema…come se ogni film potesse essere un filmone)…il mio giudizio è positivo….non mi ha “impressionato” ma ho davvero gradito….
    le musiche sopra ogni cosa….dicaprio ormai sempre piu forte (anche se apprezzato in maniera maggiore in altre pellicole)…ripeto non impressiona non stupisce ma è davvero curioso.forse al cinema in 3d da qualcosina in + . 7 su 10

    • http://www.facebook.com/farcio Marco Falcini

      cioe’ fammi capire….e’ normale sperare che un film sia bello come promettono no ?? se ti aspetti un pacco….cosa ci vai a fare al cinema ???

      • http://www.facebook.com/anacardo.fobia Anacardo Fobia

        Scusa sai, ma “come promettono” CHI?
        Personalmente quando penso di andare a vedere un film evito accuratamente di leggere prima critiche e recensioni (e se proprio non mi fosse riuscito di non inciamparci non ne terrei comunque conto). Semplicemente ci sono dei film che non possono non essere visti, vuoi per chi lo ha diretto, interpretato, scritto la sceneggiatura, prodotto, da dove e’ stato presentato, etc etc.. e questo, addirittura, indipendentemente dalle aspettative personali che ho nei confronti di quel film (non so, giusto per fare un esempio, tremo _di_brutto_ all’idea di un cult-remake di “Blade Runner”, ma, nel caso, non potrei certo perdermelo..). Insomma, SE dovessi andare al cinema aspettandomi che le serenate che accompagnano l’uscita di ogni mega-produzione hollywoodiana rispondano al vero tanto da poterne poi rimanerne eventualmente deluso, beh, sarebbe sicuramente da un pezzo che avrei smesso di andare al cinema.. ;-)

        • http://www.facebook.com/farcio Marco Falcini

          beato te che hai i soldi da buttare via…
          io vado al cinema solo ed esclusivamente se penso che ne valga la pena
          come stabilisco se ne vale la pena o no ???
          dando un occhiata al cast e alla produzione…leggendo recensioni sui miei siti preferiti…guardando il trailer…etc..etc..
          fatto questo…per forza di cose…si creano delle aspettative….che molto spesso sono ripagate…altre volte no…
          e mi sembra normale rimanere delusi se il film non ripaga le aspettative o viceversa :)

          • http://www.facebook.com/anacardo.fobia Anacardo Fobia

            Guarda che puoi benissimo cambiare “andare al cinema” con “vedere il film in streaming” che il discorso fila comunque, perche’ anche se non sono i soldi a venir “buttati via” e’ comunque il tempo.. tempo che potrebbe essere impiegato diversamente e piu’ proficuamente.. Cioe’, fammi capire, se tu prima di vederti questo film, invece di ascoltare la campagna pubblicitaria, avessi parlato con me e ti fossi sentito dire “Fatti un favore, riguardati quello di Clayton” (e se leggi tanti commenti e recensioni di persone disinteressate il discorso e’ proprio la che va a parare) cosa avresti fatto? Avresti evitato di vedertelo? :-) Questa e’ una cosa che si puo’ fare, anzi, proprio si dovrebbe, per Notte da leoni 3 non con un film del genere..

          • http://www.facebook.com/farcio Marco Falcini

            io non ti conosco….ma mettiamo che io da oggi cominciassi a chiedere a te prima di vedere un film….
            la prima volta andrei ugualmente a vederlo….perche non ti conosco…
            la seconda uguale…etc etc…
            ma se dopo dieci volte…io mi fossi sempre trovato d accordo con il tuo giudizio…
            e’ ovvio che comincerei ad ascoltare i tuoi consigli…perche vuol dire che abbiamo piu o meno gli stessi gusti… questo voglio dire.
            io sono quindici anni che vado su svariati siti…
            e dopo tutto questo tempo ho capito quali di questi hanno i miei gusti e quindi li uso come riferimento.
            poi puo’ capitare 1 volta su 10 che io sia in disaccordo…ma la maggiorparte delle volte sono d accordissimo.
            non vedo dov e’ il problema…nel giudicare…nel ragionare…nel criticare…nel crearsi aspettative…tutto questo e’ il bello dell arte :)

          • http://www.facebook.com/anacardo.fobia Anacardo Fobia

            Ma guarda che io capisco benissimo il tuo punto di vista e, parola scout, non vi trovo alcun “problema”.. :-) Pero’, anche se posso ammettere che in linea di massima quell’approccio potrebbe essere valido (anche se non funziona PER ME, ma questo e’ un altro paio di maniche) quello stesso ragionamento proprio non vedo come possa applicarsi nei confronti di certi film.. anche perche’ in realta’ il problema di fondo non e’ della serie “vado a vedermi questo film perche’ ne ho sentito dire un gran bene”, ma bensi’ decidere di non vederlo solamente perche’ “se ne e’ sentito parlar male”.. :-) IMHO, non tutti i film sono adatti ad un simile “atteggiamento” nei loro confronti, e, sempre per come la vedo io, questo qua fa parte della lista e a buon diritto..

          • http://www.facebook.com/farcio Marco Falcini

            si ma infatti.. in linea di massima funziona…
            poi giustamente come dici te…magari in questo caso subentrano altri fattori…il fatto di aver letto il libro…o di aver visto la versione cinematografica precedente…ti creano un pregiudizio e l inevitabile paragone.
            e cmq ora mi rendo conto di aver sbagliato a rispondere…il mio primo messaggio era destinato ad Ale Rastafari e non a te…se leggi ti rendi conto ahahahaha

    • http://www.facebook.com/anacardo.fobia Anacardo Fobia

      Ti diro’ che per me e’ semplicemente INCONCEPIBILE che per poter apprezzare pienamente una pellicola tratta dall’opera di Fitzgerald ci si debba auspicare di poterla vedere con “un paio d’occhialini colorati” sul naso..

  • Mari Carol

    Non ci sono paragoni ..senza alcun dubbio molto meglio il Gatsby del 1974 con Robert Redford, Mia Farrow e il dolcissimo Sam Waterston

  • http://www.facebook.com/anacardo.fobia Anacardo Fobia

    ..Tristezza.. Mi ricordo che appena si sono accese le luci in sala mi sono domandato se fosse normale avere la pelle d’oca provocata da “brividi di tristezza”.. subito dopo mi e’ venuto da pensare che il film appena finito era finalmente riuscito a provocarmi almeno una sensazione che si discostasse sensibilmente dalla, tutto sommato, piatta ordinarieta’ del superfluo pomposo..
    Ricordo poi di aver pensato a cosa avevano
    provato tutte le menti che, con le piu’ svariate capacita’, avevano lavorato a questo “capolavoro” una volta che anche davanti ai loro occhi si erano accese le luci sui titoli di coda del montaggio definitivo.. chissa’ cosa avevano provato.. A me piace pensare che, a chi piu’ a chi meno, tra tutte le sensazioni provate si sia insinuata anche un pizzico di vergogna.. Perche’ -IMHO- anche solo per il rispetto che dovrebbero avere nei confronti del romanzo di Fitzgerald (quello si’ un Capolavoro con la maiuscola e totalmente privo di virgolette) e nelle varie pellicole che, dai tempi del muto a Clayton, hanno preceduto la loro, almeno uno zinzino di vergogna sarebbe stato un sentimento piu’ che sano da provare..
    Detto questo proprio non saprei cosa’altro sia rimasto da dire, se non due parole sulla “Musica”.. c’e’ a chi e’ piaciuta, a chi non e’ piaciuta, chi ha posto l’indice sul suo lato anacronistico (a questo proposito, non so, vogliamo parlare delle auto iper-stra-turbo che “viaggiano su cuscinetti d’aria” (:-) o sulla fanta-pionieristic-scientifica, per il 1922, apparecchiatura telefonica di Gatsby?) e poi c’e’ stato Kayleen Ginevra Fae
    che, a mio modesto parere, ha colto perfettamente nel segno, ponendo l’accento su come la stessa sia riuscita a far intravedere (perlomeno ad alcuni) come SAREBBE potuto essere veramente il film *SE* la musica fosse servita come sfondo ad una diversa ambientazione e non meramente fine a se stessa, tanto da farci supporre che in definitiva l’amico Baz sia solamente inciampato dentro una pozzanghera di piatta originalita’.. :-)
    E per finire-finire una parola su Di Caprio, un grande attore, non ci piove, che per tutto il film si costringe a rincorrere l’interpretazione che di Gatsby a suo tempo ci regalo’ Redford (sorvolando poi su quei momenti in cui gli viene richiesto di far risaltare maggiormente il lato del “gangster misterioso” e lui non trova niente di meglio da fare che non arrampicarsi sopra le righe scimmiottando platealmente Brando nei panni del “Padrino”, dimenticandosi che si trovava sul set e non su una poltrona del “Letterman Show”..).

  • giuseppe

    audio e video pessimi, ma come si fa a guardare un film con questa qualità? e pensare che c’è gente che giudica pure la scenografia, gli effetti speciali, le musiche eecc. ecc. bhaaaa. Aspettiamo almeno che lo mettano in hd.

  • Alessandro Moujik Scudella

    A me non è piaciuto per niente. Premetto che ho letto il libro due settimane fa e non mi è piaciuto nemmeno quello (si lo so è un grande classico, ma lui che la ama ma non è alla sua altezza poi sparisce poi torna con un sacco di soldi che non si sa da dove li ha presi e in tutti questi anni ha pensato solo a lei? a me suggerisce un altra storia che invece adoro: Cime Tempestose). Comunque il film ha un grande difetto: è troppo troppo raccontato…Non c’è sospensione, non c’è poesia. E’ tutto detto. una media di 30 inquadrature al minuto e non un attimo di silenzio. Per me è assolutamente NO! (bravo di caprio cmq, lei invece proprio non la reggo!)

  • Amelia Vanessi

    sarò l’unica ma a me questo film è piaciuto; se non altro per la fantastica recitazione di di Caprio e Maguire

I commenti sono sottoposti alle linee guida per la moderazione

Info: Questo sito offre un semplice servizio di catalogazione. Ogni opera audio visiva elencata in questo sito,        | CineBlog01 è un Sito Sicuro! è inserita in altri siti e quindi non messa da noi. Ogni link ad opere dell’ingegno qui presente è reperibile tramite un qualsiasi motore di ricerca ed inoltre il materiale audio visivo per quanto ci concerne è autorizzato ad essere trasmesso dagli stessi siti che ne mettono a disposizione lo streaming e qualora così non fosse è responsabilità degli stessi siti di streaming cancellare il materiale protetto dalle loro vigenti norme sul diritto d’autore. Il nostro, in conclusione, è un semplice servizio di catalogamento di link verso materiale audio-visivo che non viola in alcun modo le nostre leggi vigenti. Qualora siate convinti del contrario vi preghiamo di contattarci e di segnalare la legge e il\gli articolo\i secondo i quali il nostro non sarebbe un servizio regolare.                                          © 2014 CineBlog01 | FILM GRATIS IN STREAMING E DOWNLOAD LINK - SEGUICI SU Facebook   Twitter   Google+   YouTube